OFFICINA 47

TUTRICI E TUTORI VOLONTARI DEI MINORI STRANIERI NON ACCOMPAGNATI

SCOPRI DI PIù

Officina 47 è un’associazione che raggruppa tutrici e tutori volontari di minori stranieri non accompagnati. Il nome si ispira alla Legge 47 del 2017, conosciuta come legge Zampa, che ha istituito la nuova figura del genitore sociale.

Il nostro simbolo è un mappamondo raffigurato su una mongolfiera che abbandonati i nastri che la vincolano al terreno è in grado di raggiungere quote altissime con leggerezza ed eleganza. Nel cesto cinque bambini che volano liberi verso il loro futuro.

Una rete nazionale

Officina 47 mette in rete i tutori volontari di minori stranieri non accompagnati di tutta Italia per condividere esperienze e professionalità per un reciproco aiuto. Nata a Roma, conta tutori in Lombardia, Marche, Piemonte e Sardegna.

Supporto ai tutori

La figura del tutore volontario di recente istituzione è ancora tutta da definire e delineare.
Officina 47 vuole proporsi come facilitatrice dell’esperienza di tutore con una serie di servizi pensati dai tutori e messi a disposizione per i neo tutori.

Incontri

Con l’obiettivo di condividere con altre realtà l’esperienza di tutore volontario e di costrure insieme percorsi formativi ed educativi per tutori e ragazzi, Officina 47 organizza e partecipa a incontri e conferenze sul tema della tutela dei minori stranieri non accompagnati.

CHI è IL

TUTORE

VOLONTARIO

La figura del Tutore Volontario è stata istituita dalla legge Zampa del 2017. Si tratta di una figura non soltanto giuridica che rappresenta legalmente il minore privo di un adulto di riferimento sul territorio italiano, ma anche e soprattutto introduce un’idea di relazione con lo scopo di costruire un rapporto reale e diretto con i minori per tutelare il loro superiore interesse. Prima della legge Zampa i tutori dei minori stranieri erano i Sindaci, i responsabili delle Comunità, gli Assistenti Sociali che spesso avevano in carico centinaia di ragazzi. La nuova legge istituisce un rapporto più diretto tra il minore e il suo tutore che ha il compito di verificarne le condizioni di vita, il suo benessere psicofisico, di garantirgli un’adeguata formazione e il diritto alla salute, oltre a costruire insieme a lui il suo futuro per accompagnarlo verso la maggiore età.

Questionario sull’attività
dei tutori

Un questionario per avere un quadro complessivo sull’attività del tutore di minore straniero non accompagnato, nelle varie regioni d’Italia, per capire i tempi di assegnazione, la relazione con il minore, le sue condizioni di vita, la sua istruzione e per analizzare gli aspetti da migliorare.

L’invito alla compilazione è rivolto a tutti i tutori volontari, anche non associati a Officina 47, per poter disegnare un quadro il più possibile aderente alla realtà.

La compilazione del questionario richiede circa venti minuti. Non appena disponibili, i risultati finali verranno condivisi su questo sito.